Racconti svizzeri

Pagine 
112
ISBN 
9788898007172

Disponibile in

Questo volume è disponibile anche in formato PDF; per ottenere le informazioni su come riceverlo compila il form con i dati richiesti:

Racconti svizzeri

a cura di Gian Paolo Giudicetti

La letteratura contemporanea svizzera è molto varia e, nel panorama frastagliato che la compone, la narrativa costituisce probabilmente il genere più­ interessante. Tra gli scrittori delle tre regioni linguistiche principali della Svizzera ci sono dei denominatori comuni, dovuti a una cultura e prospettiva elvetica che li unisce più di quanto la lingua li divida: essere, per esempio, abitanti di un piccolo paese circondato da grandi Stati, animati da una mentalità influenzata dalla democrazia diretta.

Quest’antologia offre un percorso costituito da nove lunghi racconti che spaziano dalla letteratura di montagna all’apertura internazionale (e finanche asiatica, nell’ultimo testo). Si tratta, per la maggior parte, di scrittori assai noti in Svizzera e purtroppo non tutti altrettanto noti in Italia: Étienne Barilier, Jacques-Étienne Bovard, Claude Darbellay, Pietro De Marchi, Anna Felder, Charles Lewinsky, Bruna Martinelli, Adolf Muschg e Giovanni Orelli.

L'autore 

Gian Paolo Giudicetti è nato a Berna nel 1975. Studioso di Ariosto (Mandricardo e la melanconia, Peter Lang, 2010), di letteratura italiana del ’900 (La narrativa di Giuseppe Antonio Borgese, Cesati, 2005; Le città e i nomi. Un viaggio tra le Città invisibili di Italo Calvino, con Marinella Lizza Venuti, Nerosubianco, 2010) e di letteratura svizzera (Scrittori svizzeri di oggi, Salvioni, 2004; La poesia della Svizzera italiana, curato con Costantino Maeder, L’ora d’oro, 2014). Insegna italiano e francese alla Schweizerische Alpine Mittelschule di Davos.

X