Porto Venere

Pagine 
128
ISBN 
9788889056417

Disponibile in

Questo volume è disponibile anche in formato PDF; per ottenere le informazioni su come riceverlo compila il form con i dati richiesti:

Porto Venere

Imagini e fantasie marittime
a cura di Antonio Zollino

Porto Venere è il resoconto letterario della fascinazione esercitata da un luogo concreto e fuori mano: un luogo unico, conteso fra mare e terra, dotato di eccezionale bellezza pur nella sua grande povertà. Qui, a pochi passi dalla civiltà, la vita ha ancora, ai primi del ‘900, connotati selvaggi e primitivi: ecco dunque che Porto Venere può facilmente diventare un luogo dell’anima e della fantasia per Carlo Linati, giovane lombardo annoiato dall’insulsaggine della vita moderna. Ma Porto Venere è un libro importante anche per le conseguenze che può avere avuto sugli Ossi di seppia di Montale, il quale dedicherà proprio a Linati i versi (ambientati appunto nel borgo dello spezzino) di Là fuoresce il Tritone... 

L'autore 

Antonio Zollino insegna Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Pisa; si è occupato a più riprese, in particolare, di autori quali d’Annunzio, Tozzi, Gadda e Montale. Ha pubblicato: Il vate e l’ingegnere. D’Annunzio in Gadda (ETS, 1998) con il quale ha vinto, a Pescara, il Premio nazionale di saggistica dannunziana; La verità del sentimento. Saggio su Tre croci di Federigo Tozzi (ETS, 2005) e I paradisi ambigui. Saggi su musica e tradizione nell’opera di Montale (Il Foglio, 2008; seconda edizione 2009).

X