L’arte futurista di piacere

Pagine 
148
ISBN 
9788889056776

Disponibile in

Questo volume è disponibile anche in formato PDF; per ottenere le informazioni su come riceverlo compila il form con i dati richiesti:

L’arte futurista di piacere

Sintesi di tecniche di seduzione
Raccolta illustrata a cura di Barbara Meazzi

Come si seducono le donne? E come si seducono gli uomini?  Secondo i dizionari della lingua italiana, il termine «seduzione» rimanda invariabilmente all’idea di conquista amorosa, di capacità attrattiva e di possesso sessuale di una donna o di una ragazza: sono le donne, infatti, l’oggetto dell’adescamento. Sia detto en passant: raramente l’uomo è oggetto della seduzione. Piuttosto è una vittima: se per caso l’uomo soccombe, significa che la donna ammaliatrice è una sorta di maga sensuale e peccaminosa in grado di annientare la volontà maschile. Del resto, l’etimologia della parola «seduzione» rimanda precisamente all’idea di condurre una persona fuori dalla retta via, allontanandola dal bene. Raramente la letteratura si occupa della seduzione degli uomini: molto più diffusi, ovviamente, sono i casi di donne sedotte. Fin dalle prime pubblicazioni di testi in prosa, gli adepti del movimento creato da Marinetti nel 1909 fanno curiosamente loro il topos della seduzione e cominciano ad interessarsi artisticamente all’argomento...

L'autore 

Barbara Meazzi è maître de conférences (professore associato) presso l’Université de Savoie. Lavora sul futurismo e sulle avanguardie fin dal secolo scorso, ma si occupa altresì di letteratura italiana contemporanea, in particolare di scrittura femminile e di romanzi polizieschi. Ha da poco pubblicato un saggio intitolato Le futurisme entre l’Italie et la France – 1909-1919 (Presses de l’Université de Savoie, 2010). Ha co-diretto tre volumi: Plurilinguisme et Avant-gardes, in collaborazione con Franca Bruera (Peter Lang, 2011); Une traversée du XX siècle : arts, littérature, philosophie. Hommage à Jean Burgos (Presses de l’Université de Savoie, 2008) e Les oubliés des avant-gardes (Presses de l’Université de Savoie, 2006). Sta preparando l’edizione del carteggio Soffici-Sergé Férat-Hélène d’Œttingen. Collabora con vari organismi di ricerca, in Italia, Francia e Argentina.

X