L'altro e l'altrove nella cultura italiana

Anno 
2011
Pagine 
248
ISBN 
9788889056806

Disponibile in

Questo volume è disponibile anche in formato PDF; per ottenere le informazioni su come riceverlo compila il form con i dati richiesti:

L'altro e l'altrove nella cultura italiana

a cura di Fulvio Orsitto

Il volume raccoglie una serie di saggi sul tema dell’alterità, esaminata in questa sede nella sua duplice accezione di altro e di altrove. Lo scopo dei vari interventi che costituiscono questo studio non è tanto quello di dare risposte univoche e precise ad un tema così antico eppure così attuale. L’intenzione di chi ha curato e di chi ha contribuito a questo lavoro collettaneo è invece quella di stimolare una discussione che spazia in ambiti differenti ma, per molti versi, complementari come quello della letteratura, del cinema e del teatro. Nell’accostare saggi che affrontano l’alterità da diverse prospettive si è volutamente deciso di affiancare approcci più tradizionali e monografici a ricerche più oblique che, purtroppo, sono spesso trascurate dalla ricerca accademica. Il risultato che ne consegue è una raccolta di saggi volutamente ibrida, per rispecchiare metaforicamente il tema trattato, ma anche per invogliare chi legge a percorrere ed investigare strade alternative che – pur non potendo ovviamente fornire risposte esaurienti ai quesiti posti dai vari discorsi sull’alterità – aspirano ad indicare dei percorsi altri e magari anche a suscitare interrogativi del tutto nuovi. 

L'autore 

Fulvio Orsitto è Assistant Professor e Direttore del Programma di Italianistica e Studi Italo-Americani alla California State University (Chico). Ha studiato all’Università degli Studi di Torino, presso la quale ha conseguito una laurea quadriennale in Lettere Moderne (1998), una laurea quadriennale in D.A.M.S. (2001) ed una laurea specialistica in Gestione e Promozione del Patrimonio Cinematografico, Artistico e Multimediale (2004). Da parecchi anni vive e lavora negli Stati Uniti, dove ha conseguito, presso la University of Connecticut, un Master of Arts in Italian Studies (2003) ed un Ph.D. in Italian Cinema and Cultural Studies (2008). Oltre ad aver contributo a svariati volumi collettanei sul cinema italiano ed italo-americano, ha scritto numerosi saggi e recensioni su riviste accademiche statunitensi ed europee (quali “NEMLA Journal of Italian Studies”, “Romance Review”, “Italian Culture“, “Annali d’Italianistica”, “Journal of Modern Italian Studies”, “Italian Americana” e “FUTHARK”), occupandosi di cinema italo-americano (Scorsese), di cinema italiano (Blasetti, De Sica, Pasolini, Vancini, i Taviani, Salvatores, Virzì) e di letteratura italiana (Dante, Ariosto, Machiavelli, Consolo, Ammaniti). È co-curatore del numero XXXIV (dedicato interamente al cinema italiano contemporaneo) della rivista accademica statunitense “NEMLA Journal of Italian Studies” (uscita prevista nel 2012), ed è curatore esclusivo di un volume collettaneo dal titolo Cinema e Risorgimento: Visioni e Re-Visioni che uscirà per l’editore Vecchiarelli nel 2012. 

X