La leggerezza: modes d’emploi

Anno 
2012
Pagine 
124
ISBN 
9788898007004

Disponibile in

Questo volume è disponibile anche in formato PDF; per ottenere le informazioni su come riceverlo compila il form con i dati richiesti:

La leggerezza: modes d’emploi

a cura di Luciano Curreri e Paolo Lagazzi

Parlare di leggerezza non è facile, e ricercarla e usarla è difficile. Quali sono i modes d’emploi della leggerezza? Quali sono le “istruzioni per l’uso” che potremmo seguire per imparare a frequentarla, a viverla, come facciamo col nostro corpo, con la nostra testa, con i nostri salti, voli, sogni, desideri, pensieri? Saggi e saggisti, poeti e poesie, artisti e immagini, semiotici alle prese con gli angeli in fotografia, studiosi di cinema impegnati col comico negli anni del regime e filosofi che affrontano la ‘pesantezza’ della metafisica, prosatori della brevità e critici-scrittori di lumi antichi e moderni, tutti ci danno, a loro modo, dei modes d’emploi, che producono spesso delle forme della leggerezza a contrasto, levitas versus gravitas.

Con interventi di Giuseppe Traina, Paolo Lagazzi, Gian Ruggero Manzoni, Anna Dolfi, Maria Giulia Dondero, Alessandro Faccioli, Massimo Dell’Utri, Gian Paolo Giudicetti, Pietro Benzoni, Luciano Curreri.

L'autore 

Luciano Curreri (Torino, 1966) è professore ordinario di Lingua e letteratura italiana all‘Università di Liegi. Ha curato e sta curando edizioni di autori otto-novecenteschi per Einaudi, Greco&Greco, Ilisso, Mondadori, Quiritta, Salerno. Libri recenti: Pinocchio in camicia nera (Nerosubianco, 2008 e II ed. corretta e aumentata, 2011); D’Annunzio come personaggio nell’immaginario italiano ed europeo (1938-2008). Una mappa (Peter Lang, 2008); Metamorfosi della seduzione. La donna, il corpo malato, la statua in d’Annunzio e dintorni (ETS, 2008); Mariposas de Madrid. Los narradores italianos y la guerra civil española (Prensas Universitarias de Zaragoza, 2009; ed. or. Bulzoni, 2007); Un po’ prima della fine? Ultimi romanzi di Salgari tra novità e ripetizione (1908-1915) (con F. Foni, Sossella, 2009); La consegna dei testimoni tra letteratura e critica. A partire da Nerval, Valéry, Foscolo, d’Annunzio (FUP, 2009); A ciascuno i suoi morti. Un album di racconti (Nerosubianco, 2010); Silenzi solitudini segreti. Altre metamorfosi dannunziane (Bonanno, 2011); Fascismo senza fascismo? Indovini e revenants nella cultura popolare italiana (1899-1919 e 1989-2009) (con F. Foni, Nerosubianco, 2011); L’elmo e la rivolta. Modernità e surplus mitico di Scipioni e Spartachi (con G. Palumbo, Comma 22, 2011); Il peplum di Emilio. Storie e fonti antiche e moderne dell’immaginario salgariano (1862-2012) (Il Foglio, 2012). Di prossima pubblicazione: L’Europa vista da Istanbul. Mimesis e la ricostruzione intellettuale di Eric Auerbach (Sossella); Play it again, Pinocchio (Moretti & Vitali); Ritornare/resistere. Scrittori, critici e altri revenants (Greco&Greco); Ernesto Ferrero (Cadmo).

Paolo Lagazzi (Parma, 1949) risiede a Milano. Fra i suoi libri di saggistica ricordiamo Rêverie e destino (Garzanti, 1993), Per un ritratto dello scrittore da mago (Diabasis, 1994 e Moretti & Vitali, 2006), Vertigo. L’ansia moderna del tempo (Archinto, 2002), La casa del poeta (Garzanti, 2008), Forme della leggerezza (Archinto, 2010), Otto piccoli inchini (Albatros, 2011), Le lucciole nella bottiglia. Il mondo di Umberto Piersanti (Archinto, 2012). Ha realizzato inoltre un libro intervista con Attilio Bertolucci, All’improvviso ricordando (Guanda, 1997), tradotto integralmente in giapponese (Shichō-sha, 2009). È autore di due libri di fiabe – La scatola dei giochi (Diabasis, 2000), La fogliolina (Editing, 2006) – e di un libro di racconti, Nessuna telefonata sfugge al cielo (Aragno, 2011). Ha curato per i “Meridiani” Mondadori le opere in versi e in prosa di Attilio Bertolucci (1997), La civiltà letteraria europea da Omero a Nabokov di Pietro Citati (2005) e Tutte le poesie di Maria Luisa Spaziani (2012). Nell’ambito della lirica giapponese ha allestito varie antologie: La saggezza dei maestri zen (Guanda, 1994), Il muschio e la rugiada (Rizzoli, 1996), Nel cielo alto di Kikuo Takano (Mondadori, 2003), La nuca di Maitreya di Makiko Kasuga (Moretti & Vitali, 2011).

X