Fatti e persone nella mia vita

Anno 
2021
Pagine 
320
ISBN 
9788832035445

Fatti e persone nella mia vita

a cura di Maria Silvia Caffari

... Tutta intera, la vita di Buridan dall’infanzia alla giovinezza, dal tempo della lotta clandestina a quello delle collaborazioni radiofoniche o degli scritti per il teatro... una biografia così ricca di fatti, incontri, persone, da farci ripercorrere un po’ tutta la storia civile e letteraria del ’900... una folla di personaggi, tra cui molti di primo piano. Suddiviso con molta semplicità in tre tempi (Anteguerra, Resistenza e Dopoguerra), il racconto si articola in ventisei capitoli, densi di fatti e di esperienze. Anche i lontani ricordi dell’infanzia o della fanciullezza non toccano solo genitori e parenti, ma si allargano dall’ambito familiare a note figure di poeti o di scrittori (come Carlo Emilio Gadda, guardato con infantile curiosità prima, e solo più tardi con grande ammirazione). E più importante di tutte, la conoscenza con Ezra Pound, dal quale riceve una indimenticabile lezione sulla poesia e sullo stile. Ancora più vari i capitoli sulla Resistenza. Qui le figure celebri si susseguono numerose, dalla vita politica (Ferruccio Parri, Umberto Terracini, Edgardo Sogno, Leo Valiani…) al teatro (Anton Giulio Bragaglia e il Teatro degli Indipendenti); dal mondo della cultura (Franco Antonicelli, Massimo Mila) a noti esponenti della poesia del ’900. E a molti di questi illustri nome (Clemente Rebora, David Turoldo, Vittorio Sereni) viene dedicato un capitolo molto denso, con precisione di note e con rievocazioni puntuali, che fanno rivivere ai nostri occhi – specie nelle scene di dialogo – quelle singolari figure.
... Ci resta la suggestiva testimonianza di una vita intensa tesa a metter in luce volti e incontri che hanno segnato un’esistenza operosa sino alla fine e impegnata a lottare per i valori in cui fermamente credeva...
Carlo Luigi Torchio

L'autore 

Giorgio Buridan (Stresa 1921 - Caraglio 2001). Scrittore, commediografo. Ultimo discendente del filosofo francese Jean Buridan. Trascorse la sua infanzia e giovinezza tra Stresa e Torino. Aderendo al Partito d’Azione, tra il 1943 e il 1945 partecipò alla lotta clandestina tra Stresa e Milano, poi alla lotta armata nell’Ossola. Autore di teatro fu accolto dal consenso della severa critica del tempo: nel 1957 la prima rappresentazioni di un suo testo. Lavorò per il Terzo Programma della Rai e per la Rsi (Radio Svizzera Italiana). Dopo la morte della moglie, si trasferì nel 1991 a Caraglio, dove partecipò attivamente alla vita culturale, fino alla morte, avvenuta il 28 luglio 2001

Marchi di accettazione PayPal

Per poter procedere alla fatturazione elettronica, una volta fatto l'acquisto, sarete contattati via email da un nostro incaricato con la richiesta di alcuni dati necessari all'emissione della fattura. Senza questi dati non sarà possibile procedere con la spedizione

Contattaci per altre modalità di pagamento

X