Arte organaria a Cuneo

Anno 
2015
Pagine 
224
ISBN 
9788898007356

Arte organaria a Cuneo

Luoghi dello spirito polvere di suoni

Una chiesa: lo spazio ideale per trasformare il suono in memoria, per addolcire i passaggi musicali più impervi, per fondere, plasmare e nobilitare le cascate di note, per illuminare i vecchi registri d’organo di una luce calda, ambrata, sfumata dalle morbide tinte del Tempo. Una chiesa: un ambiente estremamente suggestivo, in cui spesso convivono volute architettoniche complesse, memorie più o meno leggibili di vecchi affreschi, arredamenti lignei che profumano di passato, e le cui pareti sono impregnate di echi, riflessi, voci e consonanze che è bello immaginare stratificati in un’impalpabile polvere di suoni. Una chiesa: il contesto più idoneo per ospitare una presenza pulsante e inescludibile: l’Organo, «soggetto vivente che cambia forma e stile di generazione in generazione», autentico «mistero strappato dall’uomo all’armonia del creato». Una chiesa... tante chiese... una città; ecco delinearsi un intrigante percorso tra navate e tribune, riverberi d’eco e note senza tempo, storiche volte e consunti fogli d’archivio, alla scoperta di un universo tanto interessante quanto ancora poco conosciuto ed esplorato: la storia, antica e affascinante, dell’arte organaria nella città di Cuneo.

L'autore 

FRANCESCO BIGOTTI

Nato a Cuneo, musicologo e cultore di organologia e di storia dell’arte organaria, fin dagli studi accademici – coronati cum laude con una tesi in Storia della Musica dal titolo “Riflessi transalpini nell’antica arte organaria del Piemonte Sud-Occidentale” – si è dedicato a ricerche, indagini d’archivio e approfondimenti sull’antico patrimonio organario del Piemonte Sud-Occidentale, evidenziando in modo particolare legami e corrispondenze con le analoghe espressioni artistiche d’Oltralpe. In tale veste ha partecipato attivamente, quale relatore, a conferenze e corsi di introduzione e perfezionamento in materia storico-organologica. A questo interesse ha da sempre affiancato – cogliendo e sottolineandone spesso le varie interazioni – una sensibile curiosità verso gli aspetti più affascinanti e meno conosciuti della storia, dell’ambiente e della vita musicale cuneese dei tempi passati, dedicando particolare attenzione alla riscoperta e alla valorizzazione di significative figure di organari e musicisti (Caspar Langenstain, Johannes Baltsar Müller, Lodovico Piantanida, Giovanni Antonio Zali, Carlo Bodro, Luigi Caldera) attivi nel corso dei secoli sulla scena locale. Autore di volumi, nonché di articoli e saggi apparsi su pubblicazioni specializzate in Italia e all’estero, annovera al proprio attivo numerosi contributi e scoperte originali su fatti e perso­­naggi della storia organaria, artistica e musicale.

Marchi di accettazione PayPal

Per poter procedere alla fatturazione elettronica, una volta fatto l'acquisto, sarete contattati via email da un nostro incaricato con la richiesta di alcuni dati necessari all'emissione della fattura. Senza questi dati non sarà possibile procedere con la spedizione

Contattaci per altre modalità di pagamento

X