Migrazioni

Anno 
05/2021
Pagine 
56
ISBN 
9788832035452

Migrazioni

Parole di passaggio

“Migrazioni. Parole di passaggio”, una raccolta di poesie in viaggio, nel vento.
Parole che insieme dialogano tra il dentro ed il fuori, “tra il sé ed il resto”.
Come voce che si apre ad orizzonti lontani, alla natura vicina, all’imprevedibile movimento del proprio sentire.
Piccole fotografie dell’anima.

 

“Irene, il titolo che hai scelto è Migrazioni e il tuo è un lessico dell’erranza.
Il nero dell’inchiostro si muove sul bianco della pagina e disegna cammini, mutamenti, passaggi, passanti, passi, piedi, scie, sentieri, strade, vie. E ci sono richiami, becchi, piume, voli, venti. Un immaginario alato.
Poche le soste, spesso al riparo dell’avverbio lì. Come un nido sotto i tetti.
Ma poi riparti. Su onde di ottonari. Nel vento di un andamento litanico.
Il canto liberato dalle tue mani, finalmente è arrivato ai nostri occhi. Abbiamo la tua voce dentro. Allora grazie di questi versi, che fanno l’amore con le nostre mancanze.”

Pier Mario Giovannone

L'autore 

Irene Campana (1980) vive a Bellaria Igea Marina, un paese affacciato sul mare, vicino Rimini.
Si diploma al Liceo Socio-Psico-Pedagogico e successiva­­mente si laurea in Conservazione dei Beni Culturali; insegnante alla Scuola dell’Infanzia, ama da sempre muoversi dentro tracce legate all’arte e alla creatività, all’espressione di un sé autentico e alla libertà di esplorarsi.
Le parole e la fotografia sono i linguaggi che predilige per incontrarsi e indagare il mondo.
“Migrazioni. Parole di passaggio” è il suo primo libro.

Marchi di accettazione PayPal

Per poter procedere alla fatturazione elettronica, una volta fatto l'acquisto, sarete contattati via email da un nostro incaricato con la richiesta di alcuni dati necessari all'emissione della fattura. Senza questi dati non sarà possibile procedere con la spedizione

Contattaci per altre modalità di pagamento

X